12/07/10

Scoppia il caso Webber alla Red Bull

Vettel stringe la mano a Webber Nemmeno il tempo di festeggiare la strepitosa vittoria nel gran premio della Gran Bretagna che in casa Red scoppia la “grana” Mark Webber. Il pilota australiano non tollera più il trattamento da “seconda guida” che gli offre la squadra.

Il tutto nasce nelle prove libere di sabato mattina, quando Vettel rompe l’ala anteriore evoluzione sulla sua monoposto. Non avendo una ala sostitutiva, nelle qualifiche la Red Bull decide di togliere l’ala nuova dalla vettura di Webber per metterla sulla monoposto di Vettel. Il pilota tedesco conquista la pole proprio davanti a Webber. Dopo le qualifiche scoppiano le prime polemiche.

Ieri(11 luglio), sembrava che tutto fosse rientrato con la terza vittoria stagionale di Webber. Invece, nel dopo gara il pilota australiano ha dichiarato “Adesso dobbiamo parlare seriamente. Se avessi immaginato di essere trattato in questa maniera, non mi sarei accordato con la squadra anche per l’anno prossimo. Certe decisioni non mi piacciano proprio”.

Webber e Vettel sono stati protagonisti di un demenziale incidente nel gran premio della Turchia. All’epoca, il team fu abile a far rientrare subito la polemica. Dopo le dichiarazioni di Webber il problema sembra tutt’altro che risolto. La Red Bull rischia di regalare entrambi i mondiali(piloti e costruttori) alla McLaren per la rivalità tra i due piloti.

0 commenti: