07/09/10

La Ferrari si oppone al motore 2013

Il motore Ferrari F1 La settimana scorsa vi ho parlato del nuovo regolamento tecnico in vigore dalla stagione 2013. Per chi ancora non lo sapesse, i team avevano trovato l’accordo per un motore turbo 1.6 a 4 cilindri e per il ritorno dell’effetto suolo.

Oggi(7 settembre), un po' a sorpresa la Ferrari fa retromarcia. La scuderia di Maranello fa sapere che è contraria a quel genere di motorizzazione e propone un 6 cilindri a V derivato dall’attuale 2.4 V8. La motorizzazione che ha in mente la Ferrari sarebbe perciò l’attuale V8 a cui sono “tagliati” due cilindri, in modo appunto di ottenere un V6 da 1,8 litri.

Luca Marmorini, responsabile del reparto motori Ferrari, ha dichiarato “È davvero tirato pensare di avere, nel 2013, un motore che possa garantire l’affidabilità necessaria a coprire una stagione con sole quattro unità, come si vorrebbe. Così come è non potrà avere una funzione portante. Ha bisogno di una struttura di rinforzo tutto intorno, a ameno di non realizzare un carter enorme”.

0 commenti: