30/12/10

I voti al mondiale 2010

Le Red Bull ai boxIl 2010 è ormai agli sgoccioli. Ancora poche ore e poi entreremo nel 2011. Quest’anno il mondiale di F1 è stato molto avvincente, con ben 5 piloti lizza fino alla penultima gara. Alla fine si è giudicato il titolo il pilota più veloce, ma non il più costante.

In quest’ultimo post del 2010 voglio dare i voti ai principali protagonisti del campionato. Iniziamo la carrellata con il team e il pilota campione del mondo.

Red Bull: 8
Nonostante avesse la miglior monoposto del lotto, il team ha fatto di tutto per perdere il mondiale. Per buona parte della stagione non è stata capace di gestire la rivalità tra Vettel e Webber. Alla fine il titolo piloti è stato conquistato solo grazie al “regalo” della Ferrari.

Sebastian Vettel: 9-
Nella prima parte della stagione il pilota è stato molto sfortunato. Nelle prime due gare ha dovuto cedere due vittorie sicure per problemi tecnici. Durante l’estate ha sofferto un po' troppo Webber. Vettel ha commesso tre errori madornali in Turchia, Ungheria e Belgio. Da settembre in poi è stato impeccabile. Meritata la vittoria finale.

Mark Webber: 8-
Fino alla fine dell’estate è stato il pilota più costante. Sembrava avviato a vincere il mondiale con una certa facilità. Invece, la pressione gli ha fatto un brutto scherzo. Clamoroso l’errore nel gran premio della Corea del Sud. Con quel 0 in casella Webber ha buttato all’aria un mondiale già vinto.

McLaren: 7+
La scuderia inglese è stata la vera sorpresa dell’inizio di stagione. Grazie al sistema “F-Duct”, la McLaren era veloce su tutti i circuiti. Ad un certo punto della stagione sembrava quasi che il mondiale fosse un discorso che riguardasse Hamilton e Button. Invece, c’è stata una caduta verticale.

Lewis Hamilton: 7½
Il pilota inglese poteva vincere il mondiale pur non disponendo della miglior vettura. Pesano gli errori a Monza e Singapore. Due zero in casella che sono valsi il titolo.

Jenson Button: 7-
Nelle prime gare ha vinto due gare grazie alle condizioni meteo. Nel resto della stagione ha continuato ad essere regolare. Alla fine la tattica non ha pagato. Il campione del mondo 2009 esce con le ossa rotta dal confronto con il compagno di squadra.

Ferrari: 7
La vera delusione del mondiale 2010. La scuderia di Maranello aveva fermato lo sviluppo della macchina 2009 per concentrarsi su questa stagione. Tutti si aspettavano una monoposto capace di dare secondi a tutti. Invece, dopo la vittoria nella prima gara, la Ferrari è andata in crisi tecnica. Si è ripresa durante l’estate, ma gli errori ai box hanno compromesso il mondiale.

Fernando Alonso: 7-
Il pilota spagnolo ha rischiato di vincere il titolo senza meritarlo. Alonso ha vinto 5 gare, ma di queste solo 2 sono “autentiche”. L’ex pilota della Renault ha commesso troppi errori(vedi Monaco e Belgio), ma soprattutto non è stato capace di regalarci un sorpasso vero in pista. Delusione.

Felipe Massa: 5½
Il pilota brasiliano aveva iniziato la stagione in modo incoraggiante. Massa è stato sempre vicino al più quotato compagno di squadra fino alla gara in Germania, quando Massa ha ceduto la vittoria ad Alonso. Da quel momento il pilota brasiliano è sparito. Nel 2011 si riprenderà?

Mercedes: 6
Il ritorno del team tedesco non ha portato fortuna all’ex Brawn GP. La Mercedes non è mai stata competitiva.

Nico Rosberg: 7-
Il pilota tedesco ha vinto il confronto con Michael Schumacher ottenendo alcuni piazzamenti a podio. Sembra quasi l’Alesi del ventunesimo secolo, ovvero un pilota eternamente piazzato che non riesce ma a vincere.

Michael Schumacher: 6+
Che senso ha questo ritorno? Il pilota tedesco è stato quasi sempre battuto dal compagno di squadra. Inoltre, si è beccato in pista diverse umiliazioni. Tipo il sorpasso ricevuto da Barrichello nel gran premio d’Ungheria. Nel 2011 dice di puntare al titolo. Peccato che gli anni passano per tutti…

Renault: 7+
La squadra franco-olandese è stata la vera rivelazione del 2011. Nonostante l’uscita della Renault, il team ha realizzato una vettura semplice ed efficace. E’ mancata solo una vittoria.

Robert Kubica: 7½
Il pilota polacco ha dimostrato per l’ennesima volta di essere uno dei piloti più veloci del circus. Ha ottenuto diversi piazzamenti, qualificandosi diverse volte in Q1. Gli è mancato solo il guizzo per la vittoria.

Vitaly Petrov: 6--
Tutti si ricorderanno del pilota russo perché è riuscito a non farsi passare da Alonso nel gran premio di Abu Dhabi. Resta in Formula 1 grazie ai suoi sponsor.

Williams: 7-
Il team di Frank Williams è riuscito a riprendersi dopo un inizio di stagione non esaltante. Decisivo l’apporto e l’esperienza di Barrichello. Bravo anche l’esordiente Hulkenberg

Force India: 6½
Dopo un buon inizio, il team è completamento naufragato. Poteva essere la stagione della consacrazione. Invece il team è ritornato di nuovo a centro gruppo. Bene Sutil. Troppi errori per Liuzzi.

Toro Rosso: 6½
Il team si è confermato a centro gruppo. Buemi e Aguersuari hanno portato a casa diversi punti. Di più non potevano fare.

Sauber: 6½
Il ritorno degli svizzeri è stato positivo. Kobayashi ha dato spettacolo in diverse gare. De La Rosa e Heidfeld non hanno dato lo stesso apporto del pilota giapponese. Nel 2011, grazie ai soldi dei messicani, potrebbe ritornare nella top five.

Lotus: 5
Il team malese è stato un vero disastro. Oltre ad essere lenta, la macchina non era nemmeno affidabile. Trulli e Kovalainen hanno passato una stagione da incubo. Sperano in 2011 migliore.

Virgin e Hispania Racing: 3
Due squadre inutili e senza nessuna prospettiva per il futuro.

0 commenti: