14/05/11

La maggior parte dei team è contraria ai test durante la stagione

Petrov, Button e Massa nel gran premio della Turchia 2011Da alcuni anni in Formula 1 sono vietati i test durante la stagione. Sarà un caso, ma la “cosa” ha danneggiato tantissimo la Ferrari. Montezemolo ha più volte ribadito che questo regolamento è assurdo. Il presidente della Ferrari ha aggiunto “La F1 senza test è come uno sport nel quale sono vietati gli allenamenti!”.

Nei giorni scorsi Jean Todt, presidente della FIA, ha dichiarato “E’ una decisione stupida non fare test durante la stagione. Troppi test non vanno bene. Ma anche il divieto assoluto è sbagliato. Non permette ai giovani piloti di provare, non dà l’opportunità a giovani piloti di fare esperienza in F1 e farò in modo che questa situazione cambi in futuro”. L’ex direttore tecnico della Ferrari ha aggiunto che il regolamento sui test potrebbe cambiare già nel 2012.

La proposta però non piace alla maggioranza dei team. Tra le scuderie contrarie ci sono Red Bull e McLaren. Christian Horner, capo operativo della Red Bull, ha dichiarato “L’idea di permettere prove private durante il campionato non ci interessa. Consideriamo l’attuale situazione come equilibrata. Modificarla significherebbe inevitabilmente alzare i costi”.

Dello stesso avviso più o meno anche Martin Whitmarsh, numero uno della McLaren e presidente della Formula One Team Association. Whitmarsh ha dichiarato “È vero che alcune squadre sono favorevoli a più prove durante la stagione, ma noi dobbiamo salvaguardare anche gli interessi delle scuderie più piccole, quelle che non hanno grandi mezzi economici”.

0 commenti: