22/11/12

GP del Brasile: Gara con la pioggia? A Vettel basta un quarto posto

Vettel, Horner, Hamilton e Alonso ad Austin 2012Si avvicina l’ultima gara del mondiale di F1 2012. Il gran premio del Brasile decreterà il pilota vincitore del campionato. In lizza ci sono Sebastian Vettel(Red Bull) e Fernando Alonso(Ferrari). I due sono separati da 13 punti. In condizioni normali sarebbe favorito il vincitore degli ultimi due mondiali, ma c’è una variabile in più: le condizioni meteo.

Alonso e la Ferrari sperano in un nubifragio per rimescolare un po’ le carte. Le previsioni meteorologiche gli danno ragione: a Interlagos è prevista pioggia proprio per domenica, giorno della gara. Tutto facile? Neanche per songo. Vettel non è una pippa con la pista bagnata. Anzi, per certi versi le condizioni estreme potrebbero danneggiare proprio lo spagnolo. Alonso ebbe due brutti incidenti nel gran premio del Giappone 2007 e nel gran premio del Belgio 2010. In entrambi le occasioni la pista era bagnata. Conclusioni? Alonso non è un fenomeno con la pioggia come lo era Schumacher.

Bando alla ciance. Alonso deve fare 14 punti in più del tedesco per vincere il mondiale 2012. 13 punti non bastano perché in caso di parità contano le vittorie in stagione(5 a 3 per Vettel). Alonso non deve arrivare oltre il terzo posto e sperare che il pilota della Red Bull non faccia meglio del decimo posto(se Alonso arriva terzo). A Vettel basta il quarto posto per confermarsi campione del mondo per la terza volta di fila, indipendentemente da ciò che farà Alonso.

0 commenti: