01/04/14

Nuova stagione, Ferrari vecchia

Alonso insegue Ricciardo nel gran premio della Malesia 2014Dopo due gare della stagione 2014 di F1 si è già capito chi vincerà il titolo: la lotta è riservata a Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Sebastian Vettel è l’unico che può “guastare” la festa ai due piloti della Mercedes, ma tutto dipenderà dalla Red Bull e dalla genialità di Adrian Newey. E la Ferrari? Meglio stendere un velo pietoso.

Il team di Maranello non “sforna” una macchina vincente da dieci stagioni. L’ultima, la F2004 del 2004, vinse 15 gare su 20. La F14 T non ha il posso della Mercedes ed ora è stata superata anche dalla Red Bull, ovvero il team che ha avuto più problemi nei test invernali. Alla Ferrari manca la velocità sia in rettilineo che in curva. Nel gran premio della Malesia, il “povero” Kimi Raikkonen non riusciva a passare nemmeno la Caterham di Kamui Kobayashi. Si va in Bahrain senza grosse novità e sperando che la sfortuna non ci metta di nuovo lo zampino.

Alonso ha dichiarato: “Ci aspettiamo una gara dura, sappiamo che alcuni dei nostri rivali sono molto forti ma noi dobbiamo puntare in alto per recuperare il gap da loro il più presto possibile. Tutti ora hanno capito meglio le regole, anche noi piloti sappiamo come adattare il nostro stile di guida e come comportarci con le nuove vetture”. Raikkonen ha detto: “Non ci sono molte curve sulla pista di Sakhir ma è sempre piuttosto difficile ottenere un giro perfetto perché è complicato conciliare i settori veloci con le curve da affrontare a bassa velocita. La chiave sta nel trovare prima possibile il giusto assetto: se ci si riesce, la vettura migliora costantemente”.

0 commenti: