23/04/16

Formula E: A Parigi vince Di Grassi

Lucas Di Grassi ha vinto la gara di Parigi di Formula EA Parigi c’è stata la settima gara della stagione 2015-2016 di Formula E, la serie automobilistica ideata dalla Federazione Internazionale dell’Automobile e dedicata a veicoli spinti da motori elettrici. La gara è stata vinta da Lucas Di Grassi, della squadra Audi Motorsport ABT. Per il pilota brasiliano si tratta del quarto successo in Formula E, il terzo stagionale e secondo consecutivo. Secondo posto per Jean Eric Vergne(DS Virgin Racing). Sul gradino più basso del podio ha chiuso Sebastien Buemi(e.dams Renault).

Al via il poleman Sam Bird(DS Virgin Racing) viene passato da Di Grassi e dal compagno di squadra Vergne. Seguono Nicolas Prost(e.dams Renault), Stéphane Sarrazin(Venturi), Olivier Turvey(NEXTEV TCR) e Buemi. I due piloti della DS Virgin Racing danno vita ad un bel duello. Al nono giro inizia la rimonta di Buemi con il sorpasso a Turvey. Al 16esimo giro il pilota svizzero guadagna un’altra posizione ai danni di Sarrazin. Al 22esimo giro Buemi passa anche il compagno di squadra Prost. Il giro dopo la maggior parte dei piloti va ai box per il cambio vettura. Il focus della gara si concentra ora sulla lotta per il secondo posto tra Vergne e Bird, presto raggiunti anche da Buemi. A regalare il podio al pilota dell’e.dams Renault ci pensa Bird, che esattamente come a Long Beach commette un errore alla curva 1 al 40esimo giro, allungando nella via di fuga. La gara si conclude in regime di safety car per l’incidente di Ma Qinghua(Aguri). Al quarto posto ha chiuso Prost. Il pilota francese ha preceduto il connazionale Sarrazin. Sesto posto per Bird. Chiudono la top ten Robin Frijns(Andretti), Antonio Felix da Costa(Aguri), Bruno Senna(Mahindra Racing) e Daniel Abt(Audi Motorsport ABT). Nick Heidfeld(Mahindra Racing) è autore del giro più veloce in gara che vale 2 punti. Di Grassi guida la classifica con 126 punti, undici in più di Buemi. Bird è terzo con 82 punti. L’ottavo gran premio si disputerà a Berlino in Germania il 21 maggio 2016.

0 commenti: