05/07/16

La stagione deludente della Ferrari

Sebastian Vettel precede una Red Bull nel gran premio d'Austria 2016Al Red Bull Racing c’è stato l’ennesima gara deludente della Ferrari. Kimi Raikkonen ha chiuso al terzo posto, staccato di 6 secondi dal vincitore Lewis Hamilton(Mercedes). Per il pilota finlandese è il quarto podio stagionale. Sebastian Vettel, invece, è stato buttato fuori dall’esplosione della gomma posteriore destra mentre era in testa. C’è da dire che il pilota tedesco era l’unico che non aveva ancora effettuato la prima sosta. Ancora una volta la Ferrari non riesce a tagliare il traguardo in prima posizione. L’ultima vittoria risale al gran premio di Singapore dello scorso settembre.

In Austria la Scuderia di Maranello si era qualificata in Q2 con le gomme supersoft per cercare una strategia diversa rispetto alla Mercedes. Sulla carta la scelta avrebbe dovuto essere un vantaggio, ma alla fine si è rivelato una cosa inutile. Raikkonen, infatti, si è fermato al 22esimo giro, solo un giro dopo Lewis Hamilton(Mercedes). Vettel voleva allungare il primo stint, ma al 26esimo giro è andato a finire nel muretto per colpa dell’esplosione della gomma. E’ solo sfortuna? Si e no. La Ferrari nonostante gli sviluppi è ancora lontana dalla Mercedes. Non bastasse ciò, la SF16-H si è dimostrata molto sensibile alle variazioni di temperatura. La Ferrari sta raccogliendo molto meno rispetto alle aspettative di inizio stagione. A certificare la stagione deludente sono i punti conquistati nelle prime nove gare: 192. L’anno scorso la Ferrari aveva già racimolato 211 punti e una vittoria con Vettel in Malesia. La Mercedes guidava la classifica costruttori con 371 punti e il quattro volte campione del mondo stava a 59 punti dal primo in classifica(Hamilton con 194 punti). Ora la rossa ha un ritardo dalla Mercedes di ben 108 punti, inferiore rispetto all’anno scorso solo perché le Frecce d’Argento hanno conquistato 76 punti in meno. Vettel e Raikkonen hanno conquistato 96 punti e sono in ritardo di 57 punti dal capoclassifica Nico Rosberg(Mercedes). Il quattro volte campione del mondo ha un deficit in classifica di 39 punti rispetto alla passata stagione, mentre il pilota finlandese ha guadagnato 20 punti in più.

0 commenti: