25/03/17

Il debutto a sorpresa di Giovinazzi in Australia

Antonio Giovinazzi nelle qualifiche del gran premio d'Australia 2017Nelle prime qualifiche del 2017 c’è stata una bella novità per i tifosi italiani. Non mi riferisco all’ottima performance della Ferrari, ma al debutto di Antonio Giovinazzi. L’Italia dopo sei anni torna così ad essere rappresentata in Formula 1. Gli ultimi piloti italiani a correre in F1 erano stato Jarno Trulli e Vitoantonio Liuzzi nel 2011.

Il vice campione della GP2 è stato chiamato a sorpresa dalla Sauber per sostituire Pascal Wehrlein. L’ex pilota Manor non si è ancora ripreso dal tremendo botto alla Race of Champions dello scorso gennaio e ha dato forfait dopo aver disputato le prove libere di ieri. La notizia è arrivata alla vigilia della terza sessione di libere, quando il team svizzero ha comunicato di non voler correre rischi. Nella Q1 Giovinazzi ha ottenuto il 16esimo tempo, a soli due decimi dall’esperto compagno di squadra Marcus Ericsson. Il pilota italiano non conosceva la pista di Melbourne e ha disputato le qualifiche dopo aver fatto 18 giri nelle prove libere. Giovinazzi ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto, non sapevo niente della pista mi hanno messo in macchina e sono andato. Nelle terze libere non ho potuto fare tanti giri, se avessi potuto farne di più avrei fatto meglio. Comunque sono arrivato a un passo dalla Q2, è già un sogno che si realizza”. Giovinazzi è il secondo esordiente in pista a Melbourne dopo Lance Stroll, il canadese della Williams, tra l’altro protagonista di un incidente nella terza sessione e autore del 19esimo tempo in qualifica.

0 commenti: