08/06/11

Gli scarichi soffiati saranno vietati dal gran premio di Gran Bretagna

Vettel al volante della Red Bull nel gran premio di Monaco 2011Domenica prossima(12 giugno) ci sarà il gran premio del Canada di Formula 1. Il circuito di Montreal è caratterizzato da brevi rettilinei alternati ad alcune chicane. La gara canadese è quella che notoriamente fa consumare di più freni, gomme e carburanti. L’ultima polemica riguarda proprio la benzina, o meglio gli scarichi soffiati.

La Renault e la Ferrari sfruttano speciali mappature del motore che, mediante il ritardo dell’accensione e a particolari fasature delle valvole di scarico, permettono di immettere benzina nei condotti di scappamento anche nei momenti di acceleratore chiuso a inizio curva, in modo che il diffusore sia alimentato con gas a temperatura più elevata e più ricchi di energia e generi deportanza.

Questa “diavoleria” tecnica fa consumare fino al 10 per cento di carburante in più. Per questo motivo verrà messa al bando(a meno che ripensamenti) dalla FIA a partire dal gran premio di Gran Bretagna, cioè fra due gare. Jean Todt ha dichiarato “Si tratta di una soluzione che rappresenta un inutile consumo di carburante”. Chi verrà penalizzato dall’abolizione degli scarichi soffiati? Avranno grosse difficoltà i team motorizzati Renault e Ferrari.

Il motore francese e quello italiano hanno una cosa in comune: utilizzano una valvola a farfalla, invece che a barilotto come il Mercedes e il Cosworth. Una caratteristica che potrebbe influire, secondo alcuni esperti, rendendo più brusche le variazioni di carico aerodinamico in assenza di benzina nei terminali. Secondo la rivista “Auto Motor un Sport” il divieto degli scarichi soffiati potrebbe costare ai team Renault, Red Bull, Lotus, Ferrari, Sauber e Toro Rosso fino a 8 decimi al giro.

0 commenti: