03/08/12

Il gran premio d’Italia è a rischio?

Circuito di MonzaIl 6 maggio 2012 a Monza si è disputata una gara del campionato Superbike. La gara 1 è stata annullata per la pioggia. Tre piloti finiscono a terra alla curva Parabolica. In seguito ad una serie di intercettazioni telefoniche è emerso che in quel punto erano presenti una cinquantina di bolle sull'asfalto.

Scoppia il “caso” Monza. La Procura di Monza apre un’inchiesta. L’ipotesi di reato è omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. Max Biaggi è stato sentito come persona informata sui fatti dai pm. A questo punto una domanda sorge spontanea, il gran premio d’Italia di Formula 1 si disputerà? Per quest’anno la gara di Monza è salva.

Il mese scorso sono partiti i lavori di riasfaltatura alla curva Parabolica. Paolo Guaitamacchi, presidente della Sias, ha dichiarato “Gli interventi metteranno in assoluta sicurezza l’asfalto con sufficiente anticipo rispetto al gran premio di Formula Uno di settembre. Peraltro recentemente ho parlato con stretti collaboratori di Bernie Ecclestone, con i quali abbiamo avuto una scambio di rassicurazioni. L’organizzazione della gara è rodata da anni, non ci saranno problemi”.

L'Autodromo Nazionale di Monza è uno dei più antichi tracciati della Formula 1. Situato all’interno di uno dei più grandi parchi cintati d’Europa, alle porte di Milano, fu costruito nel 1922 ed è attualmente la pista più veloce e una tra le più difficili del campionato. Con i suoi 5.793 metri e un rettifilo sul quale si raggiungono i 360 km/h, l’Autodromo ha fatto la storia dell’automobilismo, anche grazie ai nomi illustri che vi hanno trionfato. Questo basterà per far rimanere in calendario la gara italiana?

0 commenti: