17/10/14

Marchionne: Calci nel sedere per rilanciare Ferrari

Sergio Marchionne“Dobbiamo dare qualche calcio nel sedere e dobbiamo farlo in fretta”. Questa è la ricetta(banale) di Sergio Marchionne per rilanciare la Ferrari. Il neo presidente del Cavallino pensa che gli avversari siano la Fiom o i lavoratori di Pomigliano, non ha ancora capito che questa volta a che fare con colossi come Mercedes e Renault. E’ più probabile che siano loro a dare calci ai ferraristi.

Marchionne ha aggiunto: “Ci vorrà quel che ci vorrà. Potremmo sbagliare, ma non abbiamo niente da perdere giusto? Quindi rischiamo qualcosa. Viene sempre ricordato che lo sport motoristico non è una scienza e che un numero di fattori influenza le prestazioni. Ma una Ferrari che non vince non è la Ferrari”. Ricordo al neo presidente che la “rossa” è rimasta a secco di titolo dal 1984 al 1998. Sullo scorso gran premio d’Italia ha detto: “A Monza le prime 6 vetture non erano Ferrari, né motorizzate Ferrari. La pressione nel sangue mi è salita”. Una domanda sorge spontanea: Marchionne distruggerà il mito Ferrari?

0 commenti: