venerdì 2 aprile 2010

Il caso specchietti

Ferrari 2010 Non si placano le polemiche in Formula 1. Dopo l’alettone ad attivazione umana della McLaren e la presunta irregolarità della Red Bull sull’altezza della macchina dal suolo, ora scoppia il caso specchietti.

Rubens Barrichello in Australia aveva dichiarato “Dove sono sistemati ora gli specchietti, per rispondere alle esigenze aerodinamiche, sono soggetti a troppe vibrazioni e questo li rende praticamente inutili, non si vede niente. Se arriviamo in queste condizioni a Montecarlo rischiamo il disastro”.

Dopo questo allarme, la FIA ha deciso che entro il gran premio della Cina le squadre dovranno cambiare la posizione degli specchietti per questioni di sicurezza. Red Bull, Ferrari, Force India, Sauber e Hispania Racing hanno protestato perché una modifica aerodinamica(ormai gli specchietti sono considerati un’appendice aerodinamica) richiede più tempo.

Alla fine la FIA ha deciso di posticipare l’introduzione di questa nuova regola al gran premio di Spagna. In questo modo, i team potranno fare degli studi approfonditi nella galleria del vento…

Nessun commento :

Posta un commento