07/09/14

Marchionne: Montezemolo non è essenziale

Sergio MarchionneLa Ferrari ha fatto una pessima figura nella gara di casa a Monza. Kimi Raikkonen ha chiuso al nono posto ad oltre un minuto di ritardo dal vincitore Lewis Hamilton(Mercedes). E’ andato peggio a Fernando Alonso, ritiratosi dal 29esimo giro per un problema alla Power Unit. Proprio mentre lo spagnolo si fermava, Sergio Marchionne faceva una dichiarazione bomba sul presidente della Ferrari all’uscita del Forum Ambrosetti a Cernobbio.

L’amministratore delegato del gruppo Fiat Chrysler ha dichiarato: “L’uscita di Luca Cordero di Montezemolo non è in agenda, ma nessuno è indispensabile”. Proprio ieri(6 settembre) il presidente della Ferrari aveva dato la disponibilità a dirigere il Cavallino Rampante per altri tre anni. Marchionne ha aggiunto: “Quando un’azienda cambia idea o non vi è più convergenza degli obiettivi, le cose cambiano. Vi sono due elementi importanti in Ferrari: i risultati economici, su cui Montezemolo ha fatto un ottimo lavoro, e la gestione sportiva. Da sei anni non vinciamo nulla e questa situazione mi intristisce con i migliori piloti e un grande team”. Vorrei ricordare all’ad Fiat Chrysler che la Scuderia di Maranello non ha vinto un mondiale per ben 21 anni(dal 1979 al 2000). Sette anni senza vittorie non sono molti, se consideriamo anche che la Ferrari ha perso il titolo all’ultima gara nel 2008, 2010 e 2012. Non vorrei che la cacciata di Montezemolo serva per piazzare qualche manager dei soci americani. Una domanda sorge spontanea: Marchionne distruggerà il mito Ferrari?

0 commenti: