09/10/17

Ritiro Vettel regala mondiale a Hamilton

Sebastian Vettel sulla griglia di partenza del gran premio del Giappone 2017A Suzuka è continuato il momento nero della Ferrari. Sebastian Vettel si è ritirato al quinto giro per la rottura di una candela di accensione, un problema che si verifica raramente in Formula 1. Nelle tre gare in Asia la Ferrari ha raccolto solo 22 punti su 129 disponibili, frutto di un quarto posto di Vettel in Malesia e un quinto di Kimi Raikkonen a Suzuka. La vittoria di Lewis Hamilton(Mercedes) in Giappone ha chiuso la pratica campionato con 4 gare di anticipo. Il tre volte campione del mondo potrebbe festeggiare il titolo già ad Austin se riuscirà a fare 16 punti in più di Vettel.

Per i tifosi della Ferrari è una delusione immensa, soprattutto dopo la fantastica doppietta nel gran premio d’Ungheria, ultima gara della prima parte di stagione. Vettel era andato in vacanza con 14 punti di vantaggio su Hamilton. Cinque gare dopo il britannico è avanti di 59 punti, frutto di 4 vittorie e un secondo posto. La differenza(+73) è sorprendente, con la tripla S(Singapore, Sepang e Suzuka) decisiva, frutto di errori, ma anche di pezzi difettosi. In pratica in un mese la Ferrari è passata dall’esaltazione alla delusione. Nonostante i problemi di affidabilità nelle ultime due gare, il momento chiave è stata la partenza scellerata di Vettel a Marina Bay. Il motivo? Un pilota in lotta per il titolo non deve preoccuparsi di un collega distante anni luce in classifica, ma badare a tenere dietro il rivale principale. Ora restano 4 gare gare, 100 punti in palio. Hamilton diventa campione anche nel caso in cui la Ferrari facesse quattro doppiette e lui arrivi sempre quarto. L’inglese, infatti, vincerebbe il titolo con 7 punti di vantaggio. L’unico evento che potrebbe riaprire il campionato è un ritiro di Hamilton e una contemporanea vittoria di Vettel. La Mercedes ha già usato le quattro Power Unit previste dal regolamento e forse negli Stati Uniti userà la quinta per scontare le 10 posizioni in griglia di partenza. Tanto ad Austin si supera facilmente.

0 commenti: